Posti magici in cui i sogni diventano dolci creazioni: alla scoperta della Pasticceria Edoardo

Se chiudo gli occhi e pesco fra i ricordi d’infanzia mi vedo in cameretta a giocare con quello che i miei genitori avevano spacciato per Mini Pony. Cioè loro me lo avevano comprato pensando fosse uno dei Mini Pony di “voolaaa mio Mini Pony”, ma subito dopo averlo scartato mi resi conto che aveva qualcosa di diverso. Sì, ma cosa? La coda sintetica e la chioma fluttuante c’erano, il tatuaggio sulla chiappa pure, cosa c’era che non andava in quel giocattolo tanto desiderato?

Osservandolo bene, il mio Mini Pony aveva un corno in mezzo alla fronte. Ma che cos’era? Sono andata da mia mamma e le ho chiesto spiegazioni, lamentandomi perché mi avevano regalato una cosa non originale (no comment sulla mia viziataggine).

Mia madre, capendo subito che non ci avevano azzeccato con il regalo, mi guardó con una tranquillità serafica, affermando: “ma come non lo sai?! Questa è la novità del momento! E’ l’UniPony: Unicorno più Pony. Mi hanno detto che ha gli stessi  mirabolanti poteri dei Mini Pony uniti a quelli speciali degli unicorni. Il potere risiede nel corno dell’UniPony e lo puoi scegliere tu”.

Cioè avevo in mano un animaletto spaziale e non me ne ero accorta! Scelsi subito il super potere del mio UniPony, che era lo stesso di cupido: far innamorare le persone (ero un’inguaribile romantica già all’età di cinque anni).

Ora, riaprendo gli occhi, riesco ancora a sentire il profumo plasticoso del mio UniPony, sensazione subito interrotta dalla vocina di mia figlia che nell’altra stanza sta inventando avventure con i suoi My Little Pony e gli UniPony. Sì, perché se non lo sapeste gli UniPony continuano ad essere prodotti ed io li acquisto per tramandare una “sana credenza” di generazione in generazione.

Ognuno di noi, in fondo, ha bisogno di qualcosa in cui credere, qualcosa di assurdo, che sappiamo benissimo non esistere nella realtà, ma in grado di regalarci un sogno, un sorriso, un desiderio.

Per questo il mio unico credo è “I believe in unicorns” insieme a “I believe in unicorns sopratutto se its are de cioccolato”.

Penserete che sia un’illusa: gli unicorni non esistono nella realtà , figuriamoci gli unicorni di cioccolato! Invece vi sbagliate, perché in un piccolo paesino dell’Umbria, chiamato “Petrignano di Assisi”, c’è una famiglia di pasticceri che rende i sogni reali.

Cercando su Instagram ispirazioni per dolci, sono capitata per caso nel loro profilo e l’occhio mi è caduto su un post con una foto di uova di pasqua a forma di unicorno.

Sogno o son desta?!

Cioè esiste qualcuno che ha catturato nell’etere il mio pensiero, il mio desiderio?

Lo vedete che gli unicorni, i derivati UniPony e gli alleati My Little Pony svolgono a perfezione il loro dovere?!

Mi sono fatta coraggio e li ho contattati, perché non potevo farmi sfuggire l’occasione di toccare con mano il mio sogno! Ci siamo accordati per mercoledì della scorsa settimana. Sono andata con i miei figli, perché Alessandro adora la pasticceria mentre Margherita è appassionata di unicorni.

Eravamo tutti e tre molto emozionati e non vedevamo l’ora di varcare la soglia della Pasticceria Edoardo. Siamo entrati e un dolce profumo di pane sfornato e di zucchero a velo ci ha avvolti, insieme al sorriso delle ragazze che si occupano della vendita. Sono stati tutti estremamente gentili, i proprietari – Silverio, Annarosa e Martina, ci stavano aspettando e la nostra conoscenza si è aperta con dei fantastici bomboloni alla crema appena sfornati.

Esplosione di endorfine del benessere…

Finita la nostra deliziosa merenda, Silverio ci ha accompagnati nel laboratorio dove i sogni diventano realtà, mostrandoci una serie di uova speciali.

Stupore e meraviglia

Abbiamo scoperto che il laboratorio dei sogni contiene altri preziosissimi angoli che servono per creare magiche delizie: il forno, la macchina del cioccolato, il piano di lavoro; insieme alle “bacchette magiche” per dare forme e decorare come stampini, ciotole, sacche e punte per le creme.

Cioccolato che passione!

La meraviglia di quel mondo ci ha preso e coinvolto, facendoci capire quanto sia  impegnativo e appassionante essere creatori di dolci sogni: si lavora di notte, durante le feste la produzione è intensa, la stanchezza si fa sentire, ma tutti gli sforzi sono ripagati dai sorrisi felici e dalla gioia di chi riceve una dolce creazione fatta con amore e passione.

Saremmo rimasti ancora tanto tempo a farci stupire da quel luogo incantato, ma la luce del sole ci stava indicando che era ora di tornare alla nostra dimora.

Usciti non abbiamo potuto fare a meno di stilare la nostra top 3 delle uova più belle viste alla Pasticceria Edoardo:

Numero 1: l’unicorno
Numero 2: la scimmietta
Numero 3: il maialino

Mentre guidavo per tornare a casa, con i miei figli che già volevano mandare indicazioni al Coniglietto Pasquale su dove reperire le uova per la Pasqua 2019, ho pensato che a volte dietro l’angolo, a qualche uscita di superstrada dopo quella che imbocchi sempre, c’è un posto magico in cui i sogni diventano reali e profumano di cioccolato.

Io che tento di convincere Margherita a non portarsi a casa l’uovo destinato ad un’altra bambina…
Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *