Qualche vantaggio deve pur esserci…

Il marito é in route con gli scout..Tralasciando il fatto che é in Corsica e che se avessi bisogno di lui farei meglio a chiamare la Merkel o Hollande (sicuramente arriverebbero prima!), che sono 40 gradi all’ombra e che stiamo togliendo il pannolino ad Ale, me la sto cavando discretamente. Sarà che ho fatto un anno di allenamenti in cui lui é andato alle famose uscite, assemblee, incontri i fine settimana e io sono stata a casa in tutte le condizioni, e quando dico tutte le condizioni sono TUTTE le condizioni: incinta con figlio non malato, incinta quasi per partorire con figlio con virus gastrointestinale, con figlia di diciotto giorni e uno di neanche due anni, con figlia di un mese con la bronchiolite e sempre l’altro appresso… Cosa può farmi una settimana con i figli 24 ore su 24, la casa da gestire e il mio sottospecie lavoro da babysitter?! Che sarà mai, se non una passeggiata?

Ieri sera prima di addormentarmi ho pensato che ci doveva pur essere qualche vantaggio, qualche lato positivo in tutta questa settimana in cui sono UNA+DUE. 
“Dai” mi dicevo, “possibile che non riesci a trovare almeno dieci lati positivi di tutta questa situazione”?
“SNI”, ha risposto il mio cervello, “va bè, dai proviamo”.
  1. Posso dormire con la finestra spalancata senza che mio marito dica: “non riesco a dormire con troppa luce”!
  2. Posso fare la lavatrice di notte senza che mio marito dica: “ma perché fai la lavatrice a mezzanotte che co tutto sto casino non riesco a dormire?”
  3. Posso addormentarmi sul divano e rimanerci senza che ad un certo punto mio marito inizi a torturarmi con la solita tiritera: “Amore vieni a letto? Amore vieni a letto che è ora? Amore vieni a letto che non si dorme sul divano dai! Amore cazzo alzati che tocca andà a letto dove i cristiani dormono normalmente: SUL LETTO!”
  4. Posso mangiare tutte le verdure che voglio, come voglio e quando voglio;
  5. Posso mangiare la pasta con il Philadelphia senza che quando la presento a tavola qualcuno esclami: “ma la pasta con il Philadelphia non sa di nulla!”
  6. Posso vedere tutte le fiction che mi pare senza che mi venga detto: “n’altra volta la puntata della fiction?”
  7. Posso andare in giro quando voglio con la macchina di Gabriele che ha l’aria condizionata, senza squagliarmi, come succede ogni estate con  la mia, che avendo dodici anni di grazia se ha il servosterzo!

Poi vuoto.. Insomma quanti sono? Sette?! Via non male, più della metà..qualche vantaggio allora c’è!

Condividi

6 Commenti

  1. Si qualche lato positivo c'è sempre ma lascia che ti dica che quello che stai facendo non è da tutte perché anche se si tratta di una settimana, due figli in contemporanea 24 h su 24 non e' facile!!!

  2. Hai ragione non é proprio facile, un po' di fatica si sente, anzi senza un po': si sente la fatica! Ecco mi piacerebbe che qualcuno si ricordasse che dietro un uomo che va via una settimana (per qualsiasi motivo) c'è una donna che regge baracca e burattini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *