ridimensionarsi

Maggio per me è sempre stato il mese del ridimensionamento accompagnato dal sole, da 25 gradi e dall’estate che sta arrivando. Il fatto che ci siano questi fattori metereologici aiuta molto la gestione di questo processo del sentimento, dell’emozione, della ragione e dello Spirito. 
Ridimensionarsi costa molta fatica e presuppone una grande capacità di gestione delle criticità e delle emozioni che ne derivano. Purtroppo la mia generazione è una di quelle che difficilmente sa ridimensionarsi in quanto siamo stati abituati ad avere tutto nel più breve tempo possibile, ma questa è un’altra storia….
Ridimensionarsi, invece, significa scendere a patti con la vita, senza accontentarsi, confrontandosi con i tanti NO che essa ci riserva ed, inevitabilmente, ci pone di fronte. 
Significa prendere i NO come un punto di partenza e non come una sconfitta.
Significa sapere accettare i NO.
Significa reagire in maniera positiva ai NO.
Significa capire che siamo essere umani e siamo limitati.
Significa prendere consapevolezza che non possiamo gestire tutto.
Significa che non possiamo pretendere che il mondo giri SEMPRE come vogliamo noi.
Significa che esistono delle variabili che non possiamo controllare e che dobbiamo accettare.
Significa che non siamo ONNIPOTENTI.
Significa che NON SIAMO DIO, quindi sarebbe il caso che ci RILASSIAMO.
Ridimensionarsi non vuol dire chiudersi in un microcosmo per paura che avere sogni, ricevere NO faccia male. Anzi! A mio avviso, ci spinge a puntare in alto, a rischiare ed a tarare sempre i nostri orizzonti senza navigare troppo a vista.
Ridimensionarsi è soprattutto staccarsi dal nostro Ego ed accettare che la nostra vita prenda pieghe diverse da quelle che vorremmo.
Ridimensionarsi è avere progetti, sogni, sentimenti, aprisi alla vita rischiando di farsi male, cadendo e ripartendo per ricostruire e ricostruirsi.
Ridimensionarsi abbraccia tutta la scala dei sentimenti che vanno dall’amore alla sofferenza, i quali sono tutti degni di essere vissuti per capire che la vita non è fatta solo di bianco e di nero, che a volte c’è anche il grigio. 
Ridimensionarsi è cadere, rialzarsi ma soprattutto AMARE ed AMARSI.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *